1 aprile 2010

Adventureland

Lui è un ventiduenne bruttino, intelligente, acculturato, serioso, impacciato con le ragazze e vergine. Lei è affascinante, interessante, piena di problemi personali ed esperta in campo sessuale.

Adventureland di Greg Mottola, già regista di Superbad, ha una trama che più classica, o scontata a seconda dei punti di vista, non si può. È un film pieno di buoni sentimenti e belle persone, con qualche battuta divertente qua e là, sullo sfondo di un parco giochi, l'Adventureland del titolo, del 1987.
I due protagonisti sono effettivamente bravi e il loro rapporto è credibile, anche se va detto che, purtroppo per lui, Eisenberg sembra già destinato a recitare per sempre lo stesso ruolo di sfigatino intellettuale (come in The Squid and The Whale o Zombieland). La buona colonna sonora aiuta decisamente a godersi il film, che non brilla certo per originalità, ma che si lascia comunque guardare piacevolmente nonostante la non certo breve durata di 106 minuti.
Adventureland è in effetti un bel film che evita di scadere nel melenso, non abusa di umorismo greve e ha un cast di attori e personaggi decisamente azzeccato, però non mi ha lasciato molto, a parte una leggera malinconia per quell'età. Ripensandoci mi viene quasi da pensare che ormai sono troppo vecchio per apprezzare davvero commedie come queste...
Posta un commento
cookieassistant.com