22 settembre 2003

Arrivato!

Stanco come non mai, ma sano e salvo.
Il primo giorno in terra giapponese mi ha già regalato due aneddoti simpatici. Aneddoti che condivido con voi, con vostra somma gioia, ne sono certo.
Aneddoto numero uno: in coda dietro di me al controllo passaporti all'aeroporto c'era Frankie Fredericks. E... basta, tutto qui. Non gli ho chiesto un autografo. Però è proprio bello dal vivo: alto, slanciato, sguardo intelligente...
C'era anche un altro tizio insieme a lui, che aveva sì un viso familiare, ma non abbastanza da riuscire a dargli un nome. Atleta pure lui, aveva pure la maglietta "Paris 03".
Aneddoto numero due: sul modulo per la richiesta del permesso di soggiorno temporaneo avevo messo "3 mesi" alla voce "Durata del soggiorno" e "Work" alla voce "Motivazione". Non l'avessi mai fatto: mi hanno tenuto lì per una ventina di minuti buoni, mentre chiamavano la mia ditta per assicurarsi che lavorassi davvero per loro e fatti del genere. Alla fine della fiera, tutto quello che il tizio ha fatto è stato sostituire 3 mesi con 90 giorni e "Work" con "Business". Eh, i giapponesi fanno le cose per bene, mica si scherza con loro...

15 settembre 2003

9 settembre 2003

[Musica] Deja vu.

Sensazione folle, piacevole e un po' inquietante allo stesso tempo, quella che si prova mentre si ascolta un brano musicale e, come d'incanto, sembra quasi di rivevere le cose che si facevano, magari anni prima, con quella stessa canzone in sotto fondo.
Erano anni che non ascoltavo Mercury Falling di Sting (ottimo disco, tra l'altro), e riascoltarlo mi ha riportato alla mente precisi microistanti della mia vita che probabilmente sarebbero rimasti per sempre prigionieri dei macroeventi se non fosse stato per questo bizzarro processo mentale.
Vi starete chiedendo a cosa mi ha fatto ripensare tutto ciò... beh, a me, in camera mia, seduto sul mio letto, con una marea di carte di Magic: The Gathering (o L'Adunanza, se preferite) sparse di fronte a me, mentre lavoravo sui miei mazzi per renderli perfetti.
Sì, è una cosa poco importante... ma è un istante, un fermo immagine, ed è bello proprio per questa sua futilità.

3 settembre 2003

22 Settembre 2003

Ore 15:25, ora locale.
Atterrerò all'aeroporto Narita di Tokyo, giusto in tempo per andare al Tokyo Game Show il venerdì successivo.
E via si va, un altro giro sulla giostra nipponica. Un giro che durerà più a lungo stavolta, (almeno) fino alla metà di dicembre. Se non di più...
cookieassistant.com