5 dicembre 2009

The Squid and the Whale

Se non avessi saputo fin dall'inizio che il regista di questa commedia è di Noah Baumbach, avrei potuto tranquillamente scambiarla per un film di Wes Anderson, che non a caso è uno dei produttori.

The Squid and the Whale è una commedia con un umorismo agrodolce che narra le vicende di una famiglia che va pian piano disintegrandosi. Il padre, interpretato da Jeff Daniels, è uno scrittore con un passato di successo, ma che ora è ridotto a fare l'insegnante e non riesce ad accettare la propria situazione attuale; la madre, Laura Linney, sta invece diventando famosa proprio con la scrittura, e la cosa causa attrito con il marito (oltre ad altri non trascurabili problemi). Nel mezzo ci sono i due figli, con il più grande, interpretato dall'ottimo Jesse Eisenberg di Zombieland, che vive in adorazione del padre e cerca il suo scampolo di successo, mentre il più piccolo deve fare i conti con i primi istinti sessuali e un principio di alcolismo.

Sebbene il regista sostenga che il film sia solo semi-autobiografico, The Squid and the Whale è un bellissimo affresco familiare, con tutti i pregi e difetti che una famiglia reale può avere. Non ha una trama vera e propria, ma ci accompagna e ci va vivere quello che per molti versi potrebbe essere considerato un dramma, spesso presentato con una azzeccatissima vena umoristica che stempera i toni della vicenda. Ricorda per molti versi The Royal Tenenbaums e The Darjeeling Limited, con i suoi protagonisti un po' particolari e la cadenza dei ritmi narrativi.

I 90 minuti scarsi di The Squid and the Whale sono piacevolissimi e Baumbach riesce a farci sorridere con una punta di amarezza mentre osserviamo i piccoli drammi della famiglia Berkman, per di più accompagnati da un'ottima colonna sonora.
Posta un commento
cookieassistant.com