3 settembre 2010

The Road

Del bellissimo libro omonimo di Cormac McCarthy ne ho già scritto in precedenza, stavolta tocca al film diretto da John Hillcoat.
La storia è sempre la stessa e non ho notato particolari differenze rispetto al libro, a parte forse far intravedere la catastrofe che ha portato alla distruzione di tutto (senza comunque spiegarne cause né niente del genere), quindi se volete sapere di che si parla, cliccate sul primo link di questo pezzo.

Il film di The Road cattura alla perfezione tutti i pregi del libro: la desolazione del paesaggio e quella emotiva dei personaggi, l'orrore di vedere l'involuzione degli essere umani costretti alle peggio nefandezze pur di sopravvivere, la pressoché totale mancanza di colori e di una anche flebile luce di speranza. La narrazione è lenta e arida, ma concentra gli eventi importanti in un tempo minore, risultando forse (ma molto forse) meno indigesto del libro. Non ha la forza evocativa della prosa essenziale di McCarthy, ma riesce comunque a rappresentare con efficacia lo spettro di un mondo che non c'è più e a comunicare con efficacia la lotta continua dei personaggi tra la disperazione più nera e la voglia di vivere.
Ah, dimenticavo: Viggo Mortensen nel ruolo del padre e Kodi Smit-McPhee in quello del figlio (entrambi senza nome) sono bravissimi.
Posta un commento
cookieassistant.com