6 settembre 2004

Euforia sismica

Direi che questo mio terzo soggiorno in terra giapponese finora è stato contraddistinto soprattutto dal numero di terremoti che si sono verificati da quando sono arrivato. In meno di un mese ce ne sono stati già quattro.

Nella sola giornata di ieri ce ne sono stati due. Uno intorno alle 7 di sera, di cui io non mi sono accorto, ma che una mia amica ha sentito mentre eravamo in un locale a mangiare, e l'altro intorno a mezzanotte. Il secondo è stato piuttosto forte e lungo. Devo dire che, per quanto in Giappone ci si senta abbastanza al riparo dal rischio terremoti, stare in un palazzo (la mia camera d'albergo sta all'ottavo piano) che balla per circa un minuto com'è accaduto ieri sera è un'esperienza decisamente poco piacevole.

Subito dopo il terremoto, ho acceso la tv per vedere se c'era stato qualche danno. Fortunatamente, pare che non si sia fatto male nessuno, ma tutti i canali davano notizia dell'emergenza tsunami che interessava le coste sud-orientali dell'isola principale del Giappone (uhm... Hokkaido?).

L'intensità del sisma era, secondo la scala giapponese, 5- su un massimo di 7.
Posta un commento
cookieassistant.com